Museo Diocesano e Capitolare-Terni

Info

logo TerniComune Terni
Indirizzo Via XI Febbraio, 4
Telefono 0744/546563
Email museodiocesanoterni@libero.it
Sito www.museodiocesanoterni.it
Orario  Venerdì-Sabato-Domenica 10:00/13:00 – 16:00/19:00
dal Lunedì al Giovedì — APERTURA SU PRENOTAZIONE
VISITE GUIDATE SU PRENOTAZIONE
Per informazioni e prenotazioni contattare l’Associazione di Promozione sociale Tempus Vitae al numero 340 5663725

Sede

Il palazzo che ospita il Museo era la sede del Seminario diocesano fatto costruire nel 1653 dal cardinale vescovo Francesco Angelo Rapaccioli, il quale curò il restyling della Cattedrale e il rifacimento del palazzo Vescovile secondo un disegno architettonico capace di unire unitariamente il tre luoghi simbolo della diocesi. L’edificio si affaccia su piazza Duomo e su una delle vie topograficamente più antiche del centro urbano, che costeggiava l’antico teatro romano, di cui oggi si sono perse quasi completamente le tracce, se non nell’andamento circolare di alcuni palazzi limitrofi alla sede museale. Durante i recenti lavori di restauro dell’edificio sono emerse a piano terra alcuni particolari architettonici come nicchie, finestre e intradossi di antichi ingressi appartenenti a piccoli edifici privati di epoca medievale inglobati nella struttura moderna. Si ritiene che l’edificio godesse di una corte interna e di un giardino che si immetteva direttamente nel parco naturale di pertinenza del vescovo (l’attuale Passeggiata). Il piano superiore è collegato all’episcopio tramite una galleria poggiata sul portico con il quale forma l’avancorpo di facciata della Cattedrale. Al suo interno è collocato l’ambiente decorato da dipinti murali tratti dall’Antico Testamento adibito alla preghiera individuale dei seminaristi, con gli inginocchiatoi rivolti verso la navata centrale alla fine della quale si trova l’altare maggiore con il tabernacolo del Santissimo Sacramento.

Opere

La collezione principale del Museo proviene dalla raccolta cosiddetta capitolare, ossia un insieme di opere pittoriche e plastiche confluite nei depositi del Capitolo a seguito della distruzione del luogo di provenienza o a scopo di salvaguardia. Queste costituiscono ancora oggi il nucleo qualitativamente più alto della collezione museale alla quale si è aggiunto un folto numero di opere provenienti dalle chiese diocesane dove non riscontravano più alcuna funzione cultuale. Al suo interno figurano le pale d’altare raffiguranti la Circoncisione di Gesù di Livio Agresti (1555), la Madonna e Santi del fiammingo Marten Stellaert (1598), l’Annunciazione attribuita ad Agostino Masucci, il dipinto raffigurante la Madonna orante di Giovanni Battista Salvi detto il Sassoferrato (metà sec. XVII) e altre opere attribuite o firmate ad artisti umbro-laziali quali Calisto Calisti, Girolamo Troppa, Giovanni Francesco Barla e Liborio Coccetti. Il visitatore può anche ammirare anche i dipinti del loggiato con scene sacrificali e relative alla vicenda di Giona che si tende a collocare alla fine del XVII secolo. Il museo dispone inoltre di una ricca collezione di arte contemporanea formata da pezzi di artisti italiani e stranieri molti dei quali hanno lavorato nelle chiese diocesane su committenza ecclesiastica.

Foto

Museo Diocesano e Capitolare 1
Museo Diocesano e Capitolare 1

Museo Diocesano e Capitolare 2
Museo Diocesano e Capitolare 2

Museo Diocesano e Capitolare 3
Museo Diocesano e Capitolare 3

Museo Diocesano e Capitolare 4
Museo Diocesano e Capitolare 4

Museo Diocesano e Capitolare 5
Museo Diocesano e Capitolare 5

Museo Diocesano e Capitolare 6
Museo Diocesano e Capitolare 6

Museo Diocesano e Capitolare 7
Museo Diocesano e Capitolare 7

Museo Diocesano e Capitolare 8
Museo Diocesano e Capitolare 8

Museo Diocesano e Capitolare 9
Museo Diocesano e Capitolare 9

Museo Diocesano e Capitolare 10
Museo Diocesano e Capitolare 10

Museo Diocesano e Capitolare 11
Museo Diocesano e Capitolare 11

Museo Diocesano e Capitolare 12
Museo Diocesano e Capitolare 12

Museo Diocesano e Capitolare 13
Museo Diocesano e Capitolare 13

Museo Diocesano e Capitolare 14
Museo Diocesano e Capitolare 14

Museo Diocesano e Capitolare 15
Museo Diocesano e Capitolare 15

Museo Diocesano e Capitolare 16
Museo Diocesano e Capitolare 16

Pala
Pala

Video

News

Il Teatro va al Museo

teatro-1Il Museo Diocesano e Capitolare di Terni è una delle pinacoteche più importanti della Regione Umbria, dall'aprile 2012, con la manifestazione "Il Teatro va al Museo", si è sviluppato anche in centro polifunzionale per lo spettacolo dal vivo. Tale manifestazione, patrocinata dalla Diocesi di Terni, Narni e Amelia, è nata, e si sta sviluppando, all'interno dell'ISTESS (Istituto di Studi Teologici e Storico Sociali di Terni), che da sempre rappresenta un punto di riferimento importante per la cultura, in ambito locale e nazionale. Il Museo Diocesano e Capitolare di Terni, attraverso le opere in esso custodite e la sua posizione strategica nel cuore della città, rappresenta un polo prezioso dalle grandi potenzialità, che l'iniziativa "Il Teatro va al Museo" ha voluto mettere in risalto. Nel nostro caso, non si è voluto unicamente mettere a disposizione di musicisti e attori lo spazio, ma renderlo parte comprimaria dell'allestimento, grazie alla sua forza iconografica e semantica.
Read more...