News

Anche il Museo Diocesano di Gubbio aderisce alla V Giornata dei Musei Ecclesiastici. Il tema è “Se Scambio Cambio” agevolazioni per l’ingresso in cambio di uno scatto

Giunge alla V edizione la Giornata dei Musei Ecclesiastici, promossa da A.M.E.I. – Associazione Musei Ecclesiastici Italiani, quest’anno prevista per i giorni 21 e 22 ottobre. La tematica che farà da filo conduttore è “Se scambio cambio”, dove il concetto di “scambio” racconta la disponibilità a un’apertura a più livelli, la volontà di un confronto e un dialogo con chi sentiamo affine o diverso da noi. Una “cultura dello scambio” fa crescere, produce un inevitabile quanto imprevedibile cambiamento. Molti i livelli e le tipologie di scambio proposte, quella abbracciata dal Museo Diocesano di Gubbio, che fa parte dell’Associazione  MEU-Musei Ecclesiastici Umbri, è quello dell’interscambio tra patrimonio artistico e nuove tecnologie al servizio dell’arte. Infatti sarà possibile entrare al museo con ingresso ridotto, in cambio di uno scatto che abbia come scenario una sala del museo, e postata sui social. Un modo per porre l’attenzione sul rapporto tra patrimonio storico-artistico e le nuove tecnologie social, strumento sempre più indispensabile di divulgazione e conoscenza delle realtà museali. “Il nostro museo non è una raccolta di arte liturgica o religiosa, ma un cammino nella civiltà di un popolo che si è arricchito ed è entrato in relazione col resto geografico della comunicazione artistica, forte del suo condizionamento socio-culturale cristiano – le parole di Mons. Pietro Vispi, Direttore del Museo Diocesano di Gubbio –  lo dimostra la varietà dei pezzi esposti, degli autori presenti, del differenziarsi delle produzioni e delle collezioni proposte. Lo stesso ambiente museale è di per se una passeggiata nella storia architettonica del medioevo e del rinascimento. Visitare il Museo Diocesano di Gubbio non è guardare il passato ma  reiniziare un cammino che porta fino ai giorni nostri anche attraverso la varietà e ricchezza delle proposte espositive di autori contemporanei.” L’Appuntamento dunque è per i giorni di sabato 21 e domenica 22 ottobre, per la V edizione di “Se scambio cambio”, giornate dei musei ecclesiastici. Per informazioni o prenotazioni delle visite guidate contattare la segreteria al numero 0759220904  oppure scrivere ad info@museogubbio.it

Read more...

Presentazione degli eventi culturali promossi dalla diocesi di Città di Castello

DSC_1074Si è tenuta venerdì 6 ottobre scorso la conferenza stampa di presentazione degli eventi culturali promossi dalla Diocesi di Città di Castello, dall’Archivio Storico Diocesano e dal Museo Diocesano in occasione della visita pastorale di mons. Domenico Cancian alle Parrocchie della Zona Pastorale del Centro storico alla presenza del Vescovo, di don Andrea Czortek e di Catia Cecchetti. La visita pastorale si compie quasi 800 anni dopo quella effettuata tra 1229 e 1231 dal vescovo Matteo quando il territorio diocesano era molto più esteso dell’attuale. Il Vescovo  ha ricordato l’importanza di questo strumento le cui modalità sono sancite dal Codice di Diritto Canonico (1983): “il Vescovo è tenuto all’obbligo di visitare ogni anno la diocesi, o tutta o in parte, in modo da visitarla tutta almeno ogni cinque anni, o personalmente oppure, se è legittimamente impedito, tramite il Vescovo coadiutore, o l’ausiliare, o il Vicario generale o episcopale, o un altro presbitero” (can. 396).
Read more...

"A DUE A DUE Kenosis e Perdono". Mostra di arte contemporanea a cura di Barbara Rose

1700323 luglio - 15 settembre 2017 Inaugurazione: 23 luglio 2017, ore 17.30 orario di apertura: 9.30-12.30 e 15.00-18.30 (chiuso il mercoledì) Un giorno Francesco d’Assisi, nella chiesetta della Porziuncola, durante la messa sentì leggere il brano relativo alla missione di predicare affidata da Cristo agli apostoli. Il testo evangelico era quello in cui Gesù inviò a due a due i discepoli ad annunziare il Regno, con mansuetudine di agnelli, senza provviste di viaggio, senza borsa, portando il saluto di pace, mangiando quello che sarà loro messo dinanzi, curando i malati...
Read more...

CHIOSTRI ACUSTICI 2017

Chiostri2017_LocandinaGenerale Presentata in conferenza stampa martedì 11 luglio 2017  l’iniziativa CHIOSTRI ACUSTICI 2017 promossa dalla Diocesi di Città di Castello e dalla Direzione del Museo diocesano in collaborazione con i comuni dell’AltoTevere-Umbro: Città di Castello, Citerna, Montone, San Giustino, Monte Santa Maria Tiberina e Umbertide. La coordinatrice dell’iniziativa Catia Cecchetti con il supporto di sindaci e assessori al ramo ed il sostegno della  Regione Umbria hanno ribadito l’importanza del collegamento comprensoriale; inoltre dopo il consenso ottenuto nelle precedenti edizioni il programma è quest’anno riproposto con una importante novità, l’apertura alla Ragione Toscana e il coinvolgimento del Comune di Sansepolcro. Obiettivo dell’appuntamento è la valorizzazione di alcuni chiostri dell’Alto Tevere, spazi di straordinario interesse artistico e di rara bellezza architettonica come il Chiostro del Duomo di Città di Castello del sec. XIV restituito di recente alla fruizione pubblica, di San Francesco a Montone e a Umbertide, del Palazzo Comunale di Citerna, la Cappella Lauretana a Villa Magherini Graziani a Celalba nel Comune di San Giustino e il Chiostro della Torre di Palazzo Bourbon del Monte Santa Maria Tiberina; a questi si aggiunge il Chiostro della Biblioteca comunale a Palazzo Ducci del Rosso a Sansepolcro.
Read more...

Eugenia Liaci a Gubbio espone le sue scritture nascoste. Mostra personale al Museo Diocesano per il mese di Aprile

liaciAl Museo Diocesano di Gubbio si inserisce un nuovo appuntamento espositivo per Aprile 2017, la mostra personale di Eugenia Liaci dal titolo “Scritture nascoste” il cui opening ufficiale è previsto per il 5 aprile a partire dalle ore 16.00, presso Palazzo dei Canonici sede del Museo Diocesano. Eugenia nata a Bari e vive a San Casciano Val di Pesa. Le opere realizzate negli ultimi anni sono una sorta di chiusura del cerchio rispetto al percorso che Eugenia Liaci ha intrapreso come artista e ricercatrice. Nel 1985, ancora studente del corso di laurea in fisica a Firenze, Eugenia Liaci incontra la Scienza dello Spirito di Rudolf Steiner che dà impronta di base a tutto il suo cammino artistico e di vita. Per oltre venti anni approfondisce la ricerca del colore attraverso la purezza di luci che offre la tecnica dell'acquarello, spaziando dalla ricerca monocroma fino all'indagine di atmosfere cromatiche che caratterizzano particolari momenti del corso della natura, (Acquarelli- Studi Recenti, Villa Pozzolini, Firenze 2006, presentazione della personale a cura dell'artista) . Con diverse selezioni di acquarelli partecipa a mostre personali e collettive sul territorio toscano a partire dal 1985 e nel 2007 riceve dalla dott.ssa Madleine Braun l'invito a lasciare una selezione di 26 opere in mostra permanente presso lo studio 'Movimenti' a Pontassieve, Firenze, (Acquarelli- Studi Recenti, Movimenti Studio, Pontassieve 2007, presentazione a cura dell'autrice).
Read more...

Presentazione della Guida MEU

lunedì 3 aprile prossimo alle ore 10.00 presso la Curia Arcivescovile di Perugia Sala Rossa si terrà la conferenza
stampa di presentazione della Guida MEU alla presenza di S. Em.za Card. Guartiero Bassetti, S.E. Paolo Giulietti Vescovo ausiliare di Perugia-Città della Pieve – Presidente MEU e Catiuscia Marini Presidente Regione Umbria

Read more...

PASQUA 2017 IN ALTO TEVERE UMBRO

Cristo Risorto Pasqua 2016Martedì 4 Aprile 2017 ore 11.30 – Salone GoticoMuseo diocesano di Città di Castello

Piazza Gabriotti 3/a

 Saranno presenti:

E. Domenico Cancian f.a.m. Vescovo della Diocesi di Città di Castello

Michele Bettarelli Sindaco del Comune di Città di Castello

Giuliana Falaschi Sindaco del Comune di Citerna

Mirco Rinaldi Sindaco e Assessore alle Politiche culturali del Comune del Comune di Montone

Marco Locchi Sindaco del Comune di Umbertide

Paolo Fratini Sindaco Comune di San Giustino

Catia Cecchetti, coordinatrice dell’iniziativa.

Parteciperanno:

– Scuola Comunale di Musica “Giacomo Puccini” di Città di Castello, Scuola di Musica Novamusica, Corale Domenico Stella e Coro Città di Piero di Sansepolcro, Corale di Petriolo di Fighille, Insieme Vocale Tourdion di Arezzo

– responsabili delle Cooperative di servizi e attività culturali,“Sistema Museo”, “Il Poliedro”

– pro Loco dei comuni coinvolti.

Dopo il consenso ottenuto nelle precedenti edizioni l’iniziativa presenta quest’anno una novità, il coinvolgimento di un altro comune Alto-tiberino quello di Monte Santa Maria Tiberina che si unisce agli altri di Città di Castello, Citerna, San Giustino, Montone ed Umbertide con l’intento di valorizzare in modo integrato il patrimonio culturale comprensoriale.

L’iniziativa legata alle festività pasquali, viene riproposta nel mese di Aprile 2017 con le caratteristiche già sperimentate: visite guidate ed eventi culturali per turisti e cittadini.

Read more...

L’eclettismo artistico di Edoardo Stramacchia al Museo Diocesano di Gubbio, in bilico tra le suggestioni di Andy Warho e Walt Disney

eclettismoRiparte con un nome di prestigio, la stagione artisti dell’Associazione Culturale La Medusa che a Gubbio gestisce tra gli altri il Polo Museale Diocesano, di cui punta di diamante resta indubbiamente  il Palazzo dei Canonici, nobile sede del Museo Diocesano. Per Marzo 2017, riapertura ufficiale della stagione, è prevista infatti la  mostra personale di Edoardo Stramacchia dal titolo “CAOS”, con vernissage sabato 4 marzo alle ore 17.00. Edoardo Stramacchia inizia l'attività artistica nel 1971, e le prime esperienze si confrontano con un mondo surreale vicino al lavoro di Tanguy. Nel 1973 allestisce la sua prima personale presso la galleria "Paganora" a Brescia mentre nel 1975 entra nel gruppo Sincron, grazie al quale entra in contatto con grandi artisti come Julio le Parc e Bruno Munari.Successivamente si avvicina alla Poesia Visiva entrando in contatto con Eugenio Miccini e Ugo Carrega. Nel 1980 fonda con Bonetti e Tancredi il gruppo"TREA" con cui espone in varie gallerie tra cui la"Vismara" a Milano.Nel 1981,1982,1985 espone al Salon al Grand Palais di Parigi. Nel 1984 avviene la svolta con l'incontro con i Nuovi Futuristi e Marco Lodola che all'epoca espongono da Inga Pin. umerose sono le sue mostre sia personali che collettive.
Read more...

Conferenza stampa di presentazione degli accordi tra il Museo Diocesano di Città di Castello e il Museo Civico di Sansepolcro

MuseoDuomoCdC_CivicoSansepolcro_LocandinaDurante l’incontro verranno illustrati gli accordi tra il Museo Diocesano di Città di Castello (Perugia) e il Museo Civico di Sansepolcro (Arezzo) che prevedono:
– il rinnovo della convenzione biglietteria e servizi
– la promozione di iniziative culturali congiunte

Parteciperanno:
le autorità istituzionali ecclesiastiche e civili.

Durante la conferenza verrà distribuito il materiale promozionale (Grafico Fabrizio Manis – Tipografia Petruzzi).

Read more...

La celeste navigazione di Franco Cappelli al Museo Diocesano di Gubbio

cappelli“Navigazione Celeste”, questo il titolo della mostra che sarà inaugurata il prossimo Mercoledì 7 dicembre presso Palazzo dei Canonici, sede del Museo Diocesano di Gubbio alle ore 17.00, del mesto pistoiese Franco Cappelli. L’esposizione artistica promossa dal Polo Museale Diocesano con il patrocinio del Comune di Gubbio e dell’Associazione MEU-Musei Ecclesiastici Umbri, è stata fortemente voluta dall’Associazione Culturale La Medusa, ente gestore tra gli altri,  del Museo Diocesano. L’esposizione del pittore astratto ed  informale Franco Cappelli si inserisce in una ricca calendarizzazioni di eventi natalizi che vedrà la città umbra illuminarsi e vivere il magico spirito del Natale, infatti l’artista ha scelto non ha caso di inaugurare proprio il giorno dell’Accessione del Grande Albero di Natale di Gubbio. Cappelli ha iniziato a dedicarsi alla pittura alla fine degli anni '60 nel clima culturale della scuola pistoiese di orientamento figurativo e, particolarmente, è attratto dalle esperienze di derivazione espressionista; corrente rappresentata con eccellenza dall'artista Alfiero Cappellini.
Read more...